venerdì 27 Gennaio 2023 3:08

Pagina in aggiornamento…

Per incontrarlo e per una sua parola salivano dal mare o scendevano dalle colline.  Arrivavano da vicino e da lontano.  Uomini e donne.  Adulti e bambini.  Ad ogni ora.  Alla spicciolata o in piccoli gruppi organizzati. 
Ripartivano illuminati e sereni.  Un ininterrotto pellegrinaggio di anime in pena durato oltre 35 anni.  Padre Fortunato si faceva trovare al solito posto disponibile ad accoglierli come li aspettasse da sempre. 
Il confessionale testimone e depositario di tante segrete sofferenze e di luminose parole di grazia è ancora lì in fondo alla chiesa.  E a guardarlo ancora oggi ti scorrono davanti agli occhi e dentro il cuore immagini di una vita edificante e ricca di bene.