«L’equilibrio della Chiesa ricorda quello della bicicletta
che cade se sta ferma ma «va bene» se è in movimento».

(Papa Francesco, 24 aprile 2018)

Che cos’è?

una ciclo-staffetta ecologica diocesana, che, in occasione del TEMPO DEL CREATO, attraverserà le 5 vicarie della Diocesi di Porto-Santa Rufina, coinvolgendo le parrocchie della diocesi, insieme ai sacerdoti, i collaboratori, i bambini, le famiglie, le associazioni del territorio affinché accolgano con maggiore consapevolezza il messaggio dell’Enciclica LAUDATO SI’ di Papa Francesco. Come Maria che, ricevuto l’annuncio dell’Angelo, subito di alzò e si mise in viaggio verso la casa di Elisabetta; come Pietro che nel giorno di Pentecoste si alzò da tutti i suoi dubbi e le sue paure e cominciò ad annunciare il Signore Risorto, anche noi ci alziamo e… pedaliamo! Per
ricordare, per spiegare, per mostrare, per smuovere, per spingere, per ispirare, per protestare, per cambiare, per sognare.

Perché?

Il nostro pianeta sta soffrendo e i cambiamenti climatici ne sono il segnale più evidente.

Gli esseri umani, soprattutto i più deboli, pagano le conseguenze dell’eccessivo sfruttamento della terra, del consumo ossessivo di beni e delle insostenibili disuguaglianze sociali che da ciò derivano. Alzati e pedala vuole risvegliare le coscienze, alimentare la passione per la cura del mondo, educare alla pace interiore e all’alleanza tra uomo e il creato, per corrispondere al progetto del Creatore. La bicicletta che attraverserà tutta la diocesi simboleggerà l’impegno di ciascuno a “pedalare” il cambiamento; le comunità che accoglieranno la bicicletta simboleggeranno il nostro rinnovato impegno comunitario; l’alimentazione
elettrica simboleggerà l’adozione di nuovi stili di vita capaci di rispettare la creazione che Dio ci ha donato.

Quando?

Dal 19 al 23 settembre 2022, in occasione del Tempo del Creato che il Papa ci invita a celebrare ogni anno dal 1° settembre al 4 ottobre. Ogni giorno dalle 15.30 alle 19.30.

Dove? Le 5 vicarie della Diocesi di Porto Santa Rufina

19 settembre – I TAPPA

Cattedrale dei Sacri Cuori (La Storta), Natività di Maria Santissima (Selva Candida),
Sante Rufina e Seconda (chiesa di Santa Gemma, Casalotti), Santa Rita (Casalotti),
Santi Marco e Pio X (Casal Selce), Corpus Domini (Massimina) con Madonna di
Fatima (Massimilla).

20 settembre: II TAPPA

Corpus Domini (Massimina), Santa Maria Madre della Divina Grazia (Ponte Galeria),
San Benedetto Abate (Parco Leonardo-Le Vignole), Santa Maria Porto della Salute
(Fiumicino), Santa Maria Madre della divina Provvidenza (Isola Sacra), Santa Paola
Frassinetti (Isola Sacra), San Luigi Gonzaga (Focene).

21 settembre: III TAPPA

Assunzione della Beata Vergine Maria (Fregene), San Giorgio (Maccarese),
Sant’Anna (Passoscuro), Nostra Signora di Fatima (Aranova).

22 settembre: IV TAPPA

Santissima Annunziata (chiesa di San Nicola – Marina di San Nicola), Sacro Cuore di
Gesù (Ladispoli), Santa Maria del Rosario (Ladispoli), San Francesco d’Assisi (Marina
di Cerveteri), Sant’Angela Merici (Casa famiglia Stella del Cammino, Santa Severa),
San Giuseppe (Santa Marinella)

23 settembre: V TAPPA

Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, (Ceri), Sant’Eugenio (I Terzi),
Sant’Andrea Apostolo (Osteria Nuova, Santa Maria di Galeria), San Giovanni Battista
(Chiesa di San Sebastiano, Cesano), Santi Pietro e Paolo (Olgiata-Cerquetta),
Cattedrale dei Sacri Cuori (La Storta)

Come?

5 giorni per oltre 150 Km
Una bici elettrica guidata da degli staffettisti – uno per ogni tappa con un rappresentante per ogni parrocchia – attraverserà – a partire dalla Cattedrale – tutto il territorio diocesano. La bici verrà accompagnata da due bici e un’auto elettrica a supporto tecnico. All’arrivo in ogni tappa, lo/a staffettista troverà ad attenderlo/a la comunità parrocchiale, a cui farà dono dell’enciclica Laudato Si’ assieme ad altri materiali che potranno essere utilizzati per sensibilizzare, formare e guidare la comunità nella cura del creato.

Categorie: EVENTO