Tutti i giorni in tutti i conventi e monasteri passionisti è possibile lucrare l’indulgenza giubilare.

Lo ha deciso la Penitenziaria Apostolica (su delega del Papa coordina la concessione degli Anni Santi), accogliendo la richiesta del Superiore Generale, che a sua volta rispondeva alla domanda di provinciali e singoli religiosi, motivata con l’impossibilità di compiere i pellegrinaggi a causa delle restrizioni determinate dal Covid. 19.

Come noto non vi è nulla di automatico nel Giubileo. Esige infatti:

  1. Partecipazione spirituale alle celebrazioni Giubilari del Terzo Centenario di Fondazione della Congregazione;
  2. Un serio impegno di conversione confermato dalla confessione sacramentale e partecipazione all’Eucarestia;
  3. Preghiera secondo le intenzioni del Papa.

NB Gli Anziani, gli infermi e chi per un serio impedimento non può uscire di casa possono lucrare l’indulgenza unendosi spiritualmente alle celebrazioni giubilari, impegnandosi ad adempiere quanto prima le tre condizioni (confessione, Eucarestia, preghiera per il Papa).

da: www.passiochristi.org

Categorie: EVENTO