Questo mese di Ottobre con gioia vivremo insieme una nuova esperienza di grazia: la pratica dei “primi nove Venerdi dedicati al Sacro Cuore”. A partire da Ottobre fino a Giugno – il mese dedicato al sacro Cuore di Gesù – ci incontreremo in Chiesa ogni primo Venerdì del mese per pregare il Sacro Cuore di Gesù insieme al Gruppo Pentecoste Apam, che animerà  il rosario dalle 18.00. Seguirà poi la S.Messa alle 18.30 e al termine della S. Messa ci sarà l’esposizione Eucaristica fino alle 20.00 per fare Adorazione e Riparazione al Sacro Cuore di Gesù.

Perché venerare il Sacro cuore? Perché l’amore e la venerazione al Cuore di Cristo è parte dell’intera vita cristiana. Giovanni paolo II in una lettera del 5 ottobre 1986 scrisse: “Gli elementi essenziali della devozione al Cuore di Cristo appartengono in modo permanente alla spiritualità della Chiesa, lungo tutta la sua storia. Perché fin dall’inizio, la Chiesa alzò il suo sguardo al Cuore di Cristo trafitto sulla croce… Sulle rovine accumulate  dall’odio e dalla violenza potrà essere costruita la civiltà dell’amore tanto desiderata, il Regno del Cuore di Cristo!”.

La festa del Sacro Cuore e la pratica dei primi nove Venerdì del mese dedicati al Sacro Cuore nascono in seguito alle richieste di Gesù rivelatosi nel 1673 a Santa Margherita Maria Alacoque, poi detta “la messaggera del sacro cuore”. Gesù chiese che la festa del Sacro Cuore fosse celebrata il primo venerdi dopo l’ottava del  Corpus Domini e nel 1856 venne istituita ufficialmente. Invece la pratica dei nove venerdì venne ufficializzata nel 1899. Questa pratica comprende il prendere parte alla Mensa Eucaristica ogni primo venerdì del mese e l’Ora Santa di riparazione ai torti subiti dal Cuore di Gesù.

Accostandoci al sacramento dell’altare si ha la grazia di entrare in comunione con i sentimenti, i pensieri e le azioni provenienti del cuore di Gesù. Inoltre contemplare il cuore di Gesù permette un cambiamento profondo del proprio cuore, che viene plasmato man mano che assimiliamo la mitezza e l’umiltà del divin cuore. Parte fondamentale della pratica dei nove venerdì del mese è la preghiera di riparazione  all’ingratitudine, ai sacrilegi  all’apatia e al disprezzo verso il Cuore Eucaristico di Gesù.

L’uomo per vivere, ha bisogno di sentire l’Amore Misericordioso di Dio che pulsa attraverso il cuore di Cristo. Il cuore trafitto di Gesù è divenuto fonte della vita eterna per l’umanità intera. Da quel cuore trafitto continua a sgorgare sangue e acqua, il fiume di grazia dei sacramenti del Battesimo e dell’Eucarestia.

Categorie: QUOTIDIANO