Carissimi, in questo momento di grande prova per tutti noi, il Signore ci accompagna con la sua presenza amorosa e ci viene a donare forza, incoraggiandoci a guardare oltre la croce.Oggi inizia il Triduo Pasquale dove ricordiamo gli ultimi passi di Gesù verso la gloria. Ciò che mi viene in mente, appena penso a questi tre giorni santi, è l’obbedienza incondizionata di Gesù al volere del Padre.

Molto spesso ci vengono chiesti sacrifici, ma mai ci verrà chiesto dal Signore l’impossibile. Tutto ciò che ci chiede è di fidarci del Suo amore incondizionato e eterno rispondendogli con la nostra obbedienza incondizionata per arrivare a godere della gloria e della felicità eterna.Dove c’è una croce c’è anche Gesù che ci aiuta a portarla per donarci “qualcosa” di meraviglioso che va oltre essa.

Carissimi con questo voglio farvi sentire la mia vicinanza, anche in questa Pasqua cercando di farci coraggio gli uni con gli altri per risorgere e vivere ancora insieme, in comunione nell’Amore vero.Con Maria accompagniamo Gesù fin sotto la croce per accoglierlo tra le nostre braccia e con Lui risorgere per una Vita Nuova. Santa Pasqua.

P. Aurelio – Con me si uniscono al pensiero anche p. Marco, p. Pietro e p. Piero.

Categorie: QUOTIDIANO