Religioso professo della Congregazione della Passione di Gesù Cristo col nome di Giacomo di san Luigi.

Vive la sua breve vita nel nascondimento, ma questo non impedisce che ci si accorga di lui. La carità verso i malati è proverbiale. Si comporta “più che da madre servendoli, compassionandoli, assistendoli giorno e notte con una carità sì amorosa e ingegnosa che una madre non avrebbe saputo fare più di quello che fa lui”. Si priva del cibo per darlo ai poveri che numerosi bussano alla porta del convento.

È stato dichiarato Venerabile nel 1989.

Da: www.passiochristi.org